Didattica e protezione civile

PROGETTO SCUOLE COMUNE DI ROMA:

“La Protezione Civile nella didattica”

Ormai da qualche anno come Associazione partecipiamo insieme ad altre 12 organizzazioni di volontariato ad un progetto sulla sicurezza nelle scuole e i corretti comportamenti in caso di emergenza, sviluppato dalla Protezione Civile.

crediamo che sia importante la nostra presenza nelle scuole e per questo vi invitiamo a valutare seriamente di poter partecipare in modo attivo.

Per partecipare serve frequentare un corso di Formazione del comune di Roma al centro Rampi (Parco dell’Aguzzano), della durata di un pomeriggio (2-3 ore al massimo).

il progetto consiste nel recarsi in una scuola e fare una chiacchierata con i ragazzi su un modulo già collaudato con l’aiuto di video e slide di “CIVILINO”, già predisposte dalla Protezione Civile.

Crediamo che si possa proporlo a tutti, anche non residenti a Roma perché qualcuno potrebbe trovarsi a Roma per l’università, potrebbe essere interessato e diventerebbe un’ottima occasione per avvicinarsi ai temi della sicurezza confrontandosi con altri operatori e con le istituzioni.

Non è prevista la possibilità di usufruire dei benefici del dpr 194.

http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW593086&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode

Per qualsiasi dubbio potete rivolgervi ai vostri Incaricati di Protezione Civile di Zona o per chi non ha in zona un Incaricato ad hoc direttamente a noi. Vi chiediamo solo di farcelo sapere entro sabato 11 ottobre per poter rispondere alle istituzioni nei tempi concordati.

Buona caccia!

Salvatore e Valentina

Incaricati Regionali Protezione Civile Agesci Lazio

Share

Azimut Settembre (II)

In allegato la newsletter regionale ed i relativi documenti [Azimut news Settembre 2-2014]

Share

Lettera di invito alla veglia di preghiera per la famiglia indetta da papa Francesco

Lettera di invito alla veglia di preghiera per la famiglia indetta da papa Francesco
Carissimi,
come ben sapete la Chiesa universale si approssima a celebrare nel prossimo mese di ottobre il Sinodo straordinario sulla famiglia. Un appuntamento voluto da papa Francesco, su cui tante persone fanno affidamento affinché siano aiutate nel difficile compito di gestire le loro famiglie, o i fallimenti che ne sono derivati, o le drammaticità che hanno comportato.
I temi all’ordine del giorno sono perciò molti e tutti centrali per la “questione famiglia”, come ben mostrano i Lineamenta preparatori al Sinodo. Della famiglia si possono esprimere i giudizi che si crede, ma è difficile non riconoscere che la nostra vita è stata segnata, in positivo o in negativo, dalla sua presenza o dalla sua assenza.
Sarebbe inoltre difficile immaginare una società senza nuclei familiari che trasmettano alle generazioni future i valori dell’essere cittadini e dell’essere cristiani, che sappiano testimoniare il calore dell’essere amati, che prendano per mano i bambini e gli adolescenti e li conducano alla vita adulta e responsabile.

Conscio della gravità del momento, in pieno appoggio al Sinodo che vedrà riuniti i delegati dei vescovi di ogni Conferenza Episcopale, papa Francesco ha convocato, per il tramite dell’Ufficio della Pastorale familiare della Conferenza Episcopale Italiana, le differenti Associazioni cattoliche presenti in Italia a condividere un momento di preghiera in occasione dell’apertura dei lavori del Sinodo stesso.

È perciò desiderio del Santo Padre che ci troviamo tutti in Piazza San Pietro, sabato 4 ottobre, festa di San Francesco d’Assisi, patrono d’Italia, dalle 18 alle 19,30, per un momento di veglia e di preghiera di invocazione dello Spirito Santo a favore della famiglia e del Sinodo stesso.

Qualora si fosse impossibilitati a tale presenza, la raccomandazione è che in ogni famiglia, o nei singoli gruppi scout, magari in comunione con iniziative simile a livello diocesano o di Zona, si promuova nelle stesse ore un incontro di preghiera per invocare lo Spirito Santo, invitando al contempo le proprie famiglie a mettere un lume acceso sulla finestra della propria abitazione.

Lasciando a ciascun singolo o Gruppo scout la creatività dell’iniziativa, auguriamo una reale partecipazione a questo particolare momento che la Chiesa sta vivendo.

A tutti un augurio di Buona Strada!

Marilina Laforgia, Matteo Spanò e padre Alessandro Salucci
I Presidenti del Comitato nazionale e l’Assistente ecclesiastico generale

Share

Prossimi eventi per i capi della Zona

Carissimi,

siamo ormai arrivati al momento di vivere tutti insieme l’evento di formazione, che ci ha impegnati nella sua preparazione per buona parte dello scorso anno.

 

L’importanza di condividere un momento così significativo per ciascuno di noi e il piacere di aver lavorato sodo per la sua realizzazione saranno la giusta spinta per l’inizio del prossimo anno. I passi che faremo insieme, oltre a segnare il punto di arrivo dell’impegno e del lavoro delle CoCa nell’anno passato, saranno i passi mossi verso la sfida ancora più bella ed impegnativa che ci aspetta il prossimo anno.

 

Ci prepareremo, durante la prossima Assemblea di Domenica 5 Ottobre, a dare le linee guida al consiglio di Zona per attuare la fase finale del nostro Progetto di Zona: il momento dell’azione concreta. Il prossimo anno vedrà la nostra Zona impegnata anche, con tutti i capi della Regione, nella verifica e nella scrittura del prossimo progetto regionale.

 

Ci serviranno tutta la nostra fantasia, la nostra energia e la nostra competenza per riuscire a trovare modalità e “strade” nuove per dare corpo e concretezza agli alti impegni progettuali che ci siamo prefissati e per essere presenti, propositivi ed attivi nella vita della regione.

 

Come RRdZ ci sembra importante ricordare che è proprio vivendo insieme momenti come questi che ci attendono che riusciremo finalmente a rendere e sentire la Zona “La Nostra Casa”.

 

L’appuntamento è per Sabato 20 Settembre alle ore 19.45 a piazzale dei Partigiani (stazione Ostiense) per chi si è prenotato per il servizio con la Co.Ca del Rm 19 e per tutti, sempre nello stesso posto, alle 20.45 per iniziare il nostro itinerario notturno.

 

Buona caccia a tutti!

 

Alessio & Alessia

Share